Contratto di albergo

Definizione
Nel contratto di albergo una parte (albergatore) si obbliga, dietro pagamento di un corrispettivo ad alloggiare l'altra parte (cliente) in uno o più locali dell'albergo adeguatamente mobiliati e provvisti di servizi e, di solito, a fornirla si cibi e bevande.

Il contratto di albergo è un contratto atipico, cioè non previsto dalla legge. Può essere considerato un contratto misto poiché in esso sono riscontrabili elementi della locazione, della somministrazione, del contratto d'opera e del deposito.
Il codice si limita a regolare solo l'ipotesi di responsabilità dello albergatore per le cose del cliente. A questo proposito si distinguono due tipi di responsabilità dell'albergatore: per le cose portate in albergo e per quelle consegnategli in custodia.

Cose portate in albergo art. 1783 c.c.
Quelle che vi si trovano durante il tempo nel quale il cliente dispone dell'alloggio cose di cui l'albergatore, un membro della sua famiglia o un suo ausiliario assumono la custodia, fuori dell'albergo, durante il periodo di tempo in cui il cliente dispone dell'alloggio cose di cui l'albergatore, un membro della sua famiglia o un suo ausiliario assumono la custodia sia nell'albergo, sia fuori dell'albergo, durante un periodo di tempo ragionevole, precedente o successivo a quello in cui il cliente dispone dell'alloggio.

Responsabilità del cliente
Valore di quanto sia deteriorato, distrutto o sottratto, sino all'equivalente di cento volte il prezzo di locazione dell'alloggio per giornata. È illimitata se il fatto è dovuto a colpa sua, dei membri della sua famiglia o dei suoi ausiliari.

Consideriamo,ora, le cose date in custodia all'albergatore (art. 1784 c.c.)
Responsabilità dell'albergatore illimitata quando le cose gli sono state consegnate in custodia oppure ha rifiutato di ricevere in custodia cose che aveva l'obbligo di accettare.

L'albergatore deve comunque  accettare le carte-valori, il danaro contante e gli oggetti di valore. Può, però, rifiutarsi di accettarle soltanto se si tratti di oggetti pericolosi o che, tenuto conto della importanza e delle condizioni di gestione dell'albergo, abbiano valore eccessivo o natura ingombrante.
L'albergatore non è, però, responsabile quando i danni o la sottrazione si siano verificati per fatto del cliente, per forza maggiore o per la natura della cosa.

Vediamo ora la posizione del cliente dopo che ha subito il danno o la sottrazione:

Posizione del cliente    
Deve denunciare il fatto senza ingiustificato ritardo all'albergatore per non perdere il diritto al risarcimento (art. 1785 ter c.c.)
la denuncia immediata non è necessaria quando la distruzione o la sottrazione delle cose portate dal cliente in albergo sono dovuti a colpa dell'albergatore, dei membri della sua famiglia o dei suoi ausiliari.

::::

Hotel Palace condizioni generali della prenotazione
Le prenotazioni pervenute al Palace Hotel soggiacciono alle seguenti condizioni generali di contratto e ai listini dell’anno in corso, che si intendono automaticamente accettate con il versamento della caparra:

La prenotazione viene considerata effettiva solo al ricevimento della caparra confirmatoria di Euro 200,00 a camera.

Le due date menzionate al momento della prenotazione indicano il giorno di arrivo (check-in) ed il giorno di partenza(check-out).

Le camere vengono messe a disposizione a partire dalle ore 12:00 e rese disponibili entro le ore 9:00 del giorno di partenza.

La pensione inizia con il pranzo del giorno dell’arrivo alle ore 12:30 e termina con la colazione della partenza.

Il soggiorno viene saldato al momento dell’arrivo o comunque entro i tre giorni successivi.

Per partenze anticipate, il cliente è tenuto a corrispondere il pagamento fino a tre pernottamenti oltre ai giorni soggiornati.

I pasti non consumati non verranno detratti dalla pensione.

I pacchetti "Soggiorno e Benessere" vengono richiesti e/o concordati solo al momento della prenotazione.

Per soggiorni inferiori ai 3 gg. è previsto un supplemento del 10% sulla tariffa giornaliera.


POLITICA DI CANCELLAZIONE E ANNULLAMENTO DELLE PRENOTAZIONI

La cancellazione o annullamento di una prenotazione, da parte del cliente, comporterà la restituzione della caparra secondo le seguenti percentuali:

Il 100 % in caso di comunicazione effettuata con più di 14 giorni di anticipo rispetto all'inizio del soggiorno.

Se la comunicazione della cancellazione o annullamento si effettua con meno di 14 giorni di preavviso, essa comporterà la perdita dell'intero importo della caparra.

Le spese bancarie derivanti dall'annullamento delle prenotazioni saranno a carico del cliente. In ogni caso si emetterà la relativa ricevuta all'indirizzo indicato dal cliente in fase di registrazione.

Modalita' di pagamento: bancomat, carta di credito, contanti, assegno (da versare al momento dell'arrivo)

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.